Giovedì 25 agosto

Assonnate dopo la festa ci alziamo alle 6:15 per preparare le barche prima di fare colazione. Salutiamo e ringraziamo Agnese e la sua collega del Rifugio Po di Maistra e ci avviamo lungo il fiume. La partenza è faticosa per tutte e ci si mette anche la marea che sta ancora crescendo. Molliamo gli ormeggi alle 8:40 e ci troviamo con la corrente contraria. Scendiamo il Po di Maistra e dopo 40 minuti di voga arriviamo in mare. Prima di raggiungere il mare, il nostro GPS improvvisamente ci invita: “a cento metri gira a destra”. ci guardiamo l’un l’altra, perché a centro metri a destra si vede solo canneto, e poi noi dobbiamo girare a sinistra una volta raggiunto il mare… ma come mai? Proposta di spiegazione: “magari abbiamo montato il GPS al rovescio …?”

Ci dirigiamo verso Albarella vogando a poca distanza dal litorale in un’acqua trasparente. La promessa di un bagno prima di infilarci sul fiume sostiene tutte e i 6 chilometri da vogare in mare passano in fretta. Poco prima della diga del Po di Levante, Cristina butta l’ancora e leghiamo Caorlina e Sandolo al Bragozzo. Mentre armeggiamo con cime e parabordi, si avvicina una motovedetta della Polizia incuriosita dalle strane imbarcazioni. Gli spieghiamo chi siamo e che cosa facciamo lì, e ci lasciano augurandoci un buon bagno. Appena si allontanano (e le barche sono ben legate) tutte in acqua.

bagno in mare

Riprendiamo senza molto entusiasmo dopo questo ultimo bagno in mare, con caffè finale, per tornare sul fiume. Il Po di Levante ci accoglie con un contrariOn con la “O” maiuscola, per fortuna ci aiuta a tratti un vento a favore.

Lungo il fiume troviamo una piccola marina con una banchina ben ombreggiata. Prepariamo il pranzo all’ombra delle tamerici. Il piatto preparato da Cristina acquisisce ancora più gusto grazie ad un anonimo benefattore lungo la strada a cui sottraiamo un rametto di rosmarino fresco per le patate, grazie !!!

donne in gamba

Mentre pranziamo, Diana fa la conoscenza di altri benefattori, Simone, Elio, e un loro amico, che prendono il caffè con noi e in cambio (si fa per dire) ci portano vino, sarde e anguria, oltre alla promessa di una forma di formaggio parmigiano. Salutiamo Simone, Elio e il loro amico e procediamo la risalita del Po di Levante. Nel frattempo la marea ha girato e il contrarion si è trasformato in un leggero secondin. Il paesaggio si fa meno interessante dei giorni scorso (ma magari siamo viziate?) le file degli argini coperti di arbusti sono interrotti in molti posti da rive cementificate di servizio agli impianti produttivi retrostanti. Quando passiamo finalmente sotto il ponte della Strada Romea siamo sicure che anche per oggi ce l’abbiamo quasi fatta. Pochi chilometri dopo arriviamo al bivio con il Po di Brondolo che avevamo passato già domenica scorsa.

Caorlina

Ma, mentre la caorlina gira a destra e si infila nel Po di Brondolo, il sandolo prosegue il suo percorso verso la chiusa di Volta Grimana, i dubbi di parte dell’equipaggio (“mi sembra che siamo già passate per di qua”) venivano fugati (non senza ragione, visto il paesaggio di argini sempre uniformi e chiatte ormeggiate alla riva….) fino all’intervento del Bragozzo che riporta sulla strada giusta anche la seconda imbarcazione.

sandolo in cavata

Non ci sembra vero di essere già arrivate alla meta, tanto che il sandolo improvvisa un arrivo in cavata. Intanto l’equipaggio del bragozzo ha preparato l’anguria di Simone. Insieme a noi arriva anche un canoista, che utilizza lo stesso pontiletto per caricare il suo kayak sulla macchina. Roberta e Claire approfittano di un passaggio da parte del signor Gianni per raggiungere la stazione ferroviaria. Salutiamo ambedue velocemente ma intensamente, e ci diamo appuntamento con Roberta che ci raggiungerà nuovamente venerdì sera, e con Claire per il brindisi di sabato sera. Veniamo a sapere dopo che il signor Gianni è amico di Vittorio, la nostra guida per le lagune durante i giorni scorsi, e che si è dimostrato estremamente disponibile verso loro, accompagnandole fino a Chioggia.

Concludiamo la serata con una buonissima cena preparata dal nostro albergo, ridendo sulle avventure dell’ultima settimana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...