Mercoledì 24 Agosto; festa a Boccasette

nel rifugio

Mercoledì stiamo ferme a Boccasette nel Rifugio Po di Maistra, che ci offre un accoglienza calorosa, premurosa e paziente.  Siamo a Boccasette, piccolo paesino nato intorno alla chiesa e alla ex caserma della finanza oggi ristrutturata e adibita a ostello del Delta (ci ricordiamo che nella caserma ha prestato il suo servizio militare il nostro Loi, oggi aiuto nella Remiera). Le barche ancorate appena oltre al grande argine oggi riposano, attendiamo Isabella, guida naturalista che sin dall’inizio ha condiviso con noi l’organizzazione del viaggio facendo da prezioso supporto per la logistica nel Delta e da tramite con le autorità locali. Ieri sera, venendoci ad accogliere all’arrivo a Boccasette ci ha portato l’articolo del giornale La Voce di Rovigo che titola ‘un concerto per le 21 vogatrici’ e invita a partecipare alla festa organizzata prima di ripartire verso Venezia.

E’ in effetti la festa il clou della giornata, che non prevede impegno ai remi, ma abbiamo promesso a Isabella, che si è scoperta abile e appassionata vogatrice alla veneta, di farla remare fino alla spiaggia di Boccasette. Si parte quindi attrezzate per il pranzo e per il bagno: un gruppo in caorlina e un gruppo in bicicletta. Le cicliste hanno subito un momento di esitazione sul percorso, Luana ha un appuntamento fissato con Isabella sulla spiaggia di Boccasette, ma Colleen e Sibylle sostengono che Isabella prima di partire in barca ha indicato loro di seguire un percorso, oltre il ponte di barche sull’argine opposto del fiume, del tutto diverso da quello che porta alla spiaggia. Ovviamente dopo alcuni chilometri l’argine è sbarrato e si torna indietro. Nelle giornate di riposo è quasi d’obbligo lasciare andare l’attenzione e perdersi un po’. Per fortuna Il bragozzo si incarica di raccogliere le cicliste e raggiungere la caorlina al largo. Il gruppo è ricomposto: tuffi, spruzzi e chiacchere, la brezza e l’acqua di mare ristorano dal caldo, cadono gli ultimi veli … si torna a bordo, che fame!

Torniamo al rifugio nel primo pomeriggio, dobbiamo prepararci per la serata e accogliere musicisti e ospiti in arrivo da Venezia. Arrivano i concertisti con Cecilia del gruppo musicale Bisarmonia con Cecilia che ha fatto da animatrice per le danze. Ci raggiungono inoltre tanti amici da Venezia, che ci fa particolare piacere e aumenta la quota maschile per le danze in coppia. Con loro ci raggiunge anche la nostra Giovanna, che riesce condividere con noi questo momento di allegria.

La festa è stata soprattutto l’occasione per conoscere la gente del posto, che ci hanno offerte, oltre la loro presenza alla festa, poesie in dialetto polesano (stretto …) e cibi (che buone le seppie in umido …) . Abbiamo brindato con prosecco (con sottofondo di formaggio) e ballato nonostante il tasso di umidità e zanzare in area che sfiorava per ambedue la saturazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...