Traino giorno tre: Acqua !

Ci svegliamo molto presto col pensiero di raggiungere prima possibile le barche e continuare il nostro viaggio. Siamo spaventate dal colore del cielo, nerissimo. Le prime gocce cadono quando siamo già in macchina, e presto la pioggia si fa talmente fitta che Michele deve fermarsi perchè non riesce a guidare, non si vede nulla.MAG_4736

La tempesta diventa violenta, pioggia torrenziale, vento, e il giorno si fa notte. Dobbiamo fare vari giri e dietrofront su strade bloccate da allagamenti, rami e alberi caduti. Per fortuna Michele abita nella zona e conosce le varie arterie di collegamento. Così viaggiando dentro al nostro abitacolo al riparo dalla pioggia, ci facciamo una cultura dell’urbanistica della bassa padana, dove i paesi sono ordinati secondo i mestieri e i settori produttivi: in uno si concentrano i mobilifici, in un altro le cucine, e poi i supermercati. La vista di un castello al centro di uno di questi poli artigianali ci sorprende perciò doppiamente.

MAG_4739Alle 9.15 arriviamo finalmente alla conca e alle nostre barche, siamo in ansia, speriamo che non ci siano danni. Ci sembra che in questa zona il temporale sia stato meno intenso di quello che abbiamo visto per strada, ma fa un freddo … inusuale.

MAG_4741

Le barche sono là tutt’e tre incolumi ad aspettarci, e aspettano di essere svuotate dall’acqua. Ci mettiamo al lavoro, ma più per far posto all’acquazzone che si sta già annunciando, che per raggiungere l’obiettivo di prosciugare gli scafi.

MAG_4742MAG_4744

E ci ripariamo nel bragozzo mentre viene giù un’acqua intensa e fredda. Tutto questo ci fa perdere molto tempo, le altre saranno già arrivate a Mantova e saranno impazienti di prendere i remi in mano. Alle 12.20, dopo tante chiuse, arriviamo sul Po, per poi risalire il Mincio.

Per fare prima e per non dover salire ogni volta nelle barche a remi durante i passaggi nelle chiuse e bagnarci sotto la pioggia, cambiamo assetto del rimorchio (eh si, abbiamo imparato da Michele, vecchio lupo di mare, che quello che facciamo non si chiama “trainare” ma “rimorchiare”). Rimorchiamo allora caorlina e sandolo legati uno a fianco all’altra, sia nelle chiuse come anche nel canale e sul Mincio

MAG_4747 MAG_4748Nonostante ciò siamo in ritardissimo, le altre, al telefono, ci fanno sapere che hanno fame, e noi di rimando che il cibo è quasi pronto, ma poi…  l’ultima chiusa non si apre, hanno problemi con la corrente, la tempesta forse ha fatto dei danni, allora dobbiamo attendere ancora.

MAG_4750Sugli argini interni della conca scopriamo un simpatico sistema di manutenzione del verde: hanno assoldato una mandria di caprette al posto di una falciatrice.

Risaliamo il Mincio accompagnate da aironi in volo, una curva dopo l’altra, e sembra di non finire mai. Giunte sul primo lago si pone un altro problema: non conosciamo la segnaletica, non abbiamo mappe che ci indichino con precisione il percorso dei canali, solo rappresentazioni assai generiche. Dobbiamo fare alcuni tentativi (per fortuna abbiamo l’ecoscandaglio) prima di trovare il passaggio per il lago inferiore, dove ci aspettano ormai stanche (e affamate) le donne che sono partite stamattina in treno da Venezia. Alle 15:30 finalmente raggiungiamo la base dei canottieri Sparafucile, che ospiteranno le nostre barche per due notti.

Come promesso, al nostro arrivo il risotto è pronto  e mangiamo, tutte riunite, sotto il cielo grigio ma con una vista da cartolina sul centro storico di Mantova.MAG_4753 Finito il pranzo tardivo esce anche un po’ di sole, allora decidiamo di recuperare il programma previsto per la giornata: ritiro bici al noleggio per essere agili nei nostri percorsi, un improvvisata lezione di voga (lezione? è già bravissimo di suo) per Giovanni, il nostro oste dell’agriturismo San Giovanni, e poi un giro di esplorazione in barca  per i laghi. Fa già quasi buio quando finalmente raggiungiamo il nostro quartiere, un simpaticissimo agriturismo alle porte di Mantova. Ci resta giusto l’energia per una pizza. e tutte ci ritiriamo nelle nostre stanze esauste. Che giornata intensa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...