Mantova – Ostiglia

MAG_479816 agosto, finalmente cominciamo a vogare. La partenza dall’agriturismo si fa lunga, perchè ci dispiace lasciare Donatella e Giovanni, troppo gentili e premurosi con noi, ma anche perchè dobbiamo trasferire i bagagli in barca, riconsegnare le bici al noleggio con tanto di lista dei difetti: freni malfunzionanti, selle rigide e soprattutto mancanza di illuminazione, comprare le provviste per la giornata, ritornare alle barche e impostare le forcole…insomma, abbiamo abbastanza scuse per partire dopo le 11:00.

MAG_4812Mentre torniamo alla base troviamo Gigi il nostro angelo custode del giorno prima (quello che ci ha accompagnate per trovare la pista ciclabile per arrivare alle Grazie, per intenderci), incuriosito dalle nostre barche. Vuole vedere la partenza. Ultimo saluto a lui, ai canoisti e finalmente siamo in viaggio.

Il Mincio ci accoglie con un verde e rigoglioso abbraccio: ninfee, acqua, erbe e alberi lungo le rive, tutto in sfumature e tonalità diverse di verde. Andiamo lentamente, ci guardiamo attorno e ci lasciamo trasportare dal fiume, in questa pacifica contemplazione ci affidiamo per un po’ all’acqua, raggiungendo ugualmente una velocità accettabile, come conferma Marzia che tiene d’occhio il GPS. Dopo 2 ore e mezza, alle 14:00 arriviamo alla chiusa di Governolo, qui troviamo un pontile con una piazzola all’ombra per il  pranzo.MAG_4827

MAG_4833

piscina nel fiume

Dopo il caffè una delegazione si reca in paese per visitare la conca storica e cercare acqua fresca. Nel frattempo, considerando l’ora, le altre procedono verso la conca e gestiscono le tre barche con un equipaggio ridotto. Questo permette a chi è rimasta a terra di farsi mostrare da Sergio il locale club nautico, con una piscina per acqua fresca, purtroppo ormai fuori funzione. Pensiamo che potrebbe essere un’ottima idea anche per la nostra REMIERA!

MAG_4835

arrivo sul Po

Procediamo per un altro paio di chilometri sul Mincio, e poi si apre, davanti a noi, il Po. Il fiume si innesta nell’alveo più ampio, aumentando la velocità, è visibile la corrente nel grande letto, isole di ghiaia e boschi, rivoli d’acqua secondari e arbusti. Ascoltiamo con attenzione le istruzioni di Cristina e prendiamo un’ancora in ogni barca.MAG_4836

Seguiamo le anse del fiume che girano tra spiagge e argini pieni di pioppi. Infine superiamo una spiaggia dove stanno dei bagnanti, ci si saluta a gran voce e riceviamo inviti a fermarci e simpatiche incitazioni. Più preziosa invece l’indicazione di un vecchietto che voga alla valesana con delle grosse forcole: la canottieri sta qui di fronte ci dice. E infatti sulla riva sinistra si apre una piccola baia protetta da un arginello, dove stanno gli ormeggi dell’associazione nautica di Ostiglia.MAG_4840
Ci accolgono calorosamente e ci aiutano a ormeggiare le nostre tre imbarcazioni. Sull’argine ci attende Ferruccio con Nina e Pinta due cavalle ungheresi bianche pomellate: le principesse oggi viaggiano in carrozza verso l’agriturismo di Ferruccio Arginino Piccolo. Poi ancora un tratto in carrozza nella campagna emiliana per raggiungere Le Calandre, l’agriturismo di Mariangela dove ceniamo tutte insieme e dormono cinque di noi. La cena che Mariangela e suo marito ci hanno preparato è veramente ottima e ci attardiamo quasi fino a mezzanotte. Beate quelle che possono coricarsi subito, ma anche le altre che si godono un’altro viaggio in carrozza sotto il chiaro di luna per tornare all’agriturismo di Ferruccio.

MAG_4849MAG_4841

Annunci

One thought on “Mantova – Ostiglia

  1. Veramente un gruppo di donne “speciali”. Il mio sostegno morale a questa vostra impresa. Un cordiale ed affettuoso saluto
    Gigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...