Domenica 21 agosto: gita con pic-nic.

Dopo la piccola prova di ieri, oggi partiamo per una gita domenicale con pic-nic a Norte sur Erdre, una cittadina a 12 km da Sucé.

Avevamo appuntamento alle 9:00 per preparare le barche, mentre alcune compravano le provviste. Verso le 10:00 finalmente partiamo, accompagnati da Gérard ed Alain su due skiff. Il tempo è bellissimo, il vento è diminuito rispetto a eri, e con 10 nodi ci sembra del tutto fattibile.

L’avvio è, come al solito, un po’ lento: si voga un po’, ci si ferma per togliersi una maglietta, mettersi la crema, chiacchierare … E dopo 40 minuti Gérard ed Alain ci spiegano divertiti che, nonostante questo nostro “andazzo da crociera”, abbiamo già fatto un terzo del percorso: le barche filano bene, anche la gondola e il Sandolo, nonostante il peso (il Sandolo è stato restaurato pesantemente, con un bel po’ di vetro resina, e la gondola aveva i suoi anni già prima di arrivare sur l’Erdre). Loro tornano a Sucé, e noi procediamo da sole. Salutiamo i passeggeri delle barchette sul fiume, e nonostante l’incitamento di Orietta continua il nostro atteggiamento rilassato. Lei insiste: “andiamo che ho un appuntamento!” Ma che appuntamento, pensiamo noi, siamo in vacanza. Invece sì, a Nort sur Erdre l’aspettano davvero degli amici che abitano nella vicina Rennes, ma noi eravamo convinte che fosse solo un modo per incoraggiarci a vogare.

imagePic-nic sull’erba vicino al porto e verso le 14:30 si parte o meglio si tenta di partire: mancano all’appello delle borse! Si torna sul posto del pranzo e troviamo anche altre cose non ancora inserite sulla lista degli oggetti smarriti. Come siamo sbadate!

Ora il tempo diventa stretto, alle 17:00 ci aspettano Elise e Philippe a Sucé,

Superato il tratto di fiume più stretto ci accorgiamo che il vento è aumentato ed è di nuovo ai livelli del giorno prima, sicuramente più dei 10 nodi annunciati, e con una direzione “bene in faccia”. I tanti surfisti che sfrecciano in tutte le direzioni davanti a noi, sono contentissimi, mentre a noi sembra di avere un muro davanti. Difficoltà si, per la gondola, ma siamo in cinque e ci diamo il cambio, ma fatica anche per il sandolo con i suoi tre remi. Arriviamo comunque e con soli 10 minuti di ritardo. per fortuna ci sarebbe dispiaciuto farci attendere ulteriormente.

Commenti a caldo:

“Proprio ‘na bea vogada!”

“Mentre vogavo pensavo: O divento Ulk o muoro”

“So straca” (girava per la camera senza trovare niente)

“Via col vento”

Siamo tutte strache: buona notte!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...